Lavorare in Cloud “per davvero” – Google Apps for Work

Scritto da -

Molte volte avrete sentito parlare di Cloud. Ma ormai, quando si parla di Cloud, si parla di applicazioni e servizi più articolati del semplice storage online.
Quindi, cosa vuol dire lavorare con il Cloud?

Il primo effettivo vantaggio di queste soluzioni online è la possibilità del lavoro in workgroup sicuro, trasparente e senza costi aggiuntivi.
Ad esempio Google Apps for Work consente la collaborazione in tempo reale e sicuro tra gruppi di lavoro di tutte le dimensioni. Google consente di lavorare con qualsiasi browser o smart phone attraverso le proprie applicazioni online, garantendo agli utenti la possibilità di interagire senza alcuna restrizione rispetto alla loro posizione oppure all'orario di connessione.

Un vantaggio importante nell'adottare soluzioni Cloud è che la necessità di hardware e software aggiuntivo viene eliminato. E' possibile infatti utilizzare i servizi online dotati di "single sign-on" SAML (Security Assertion Markup Language), che si integrano perfettamente con i sistemi di autenticazione dei principali provider Cloud. Esistono servizi ed applicazioni in Cloud di questo tipo per qualsiasi esigenza, e la maggior parte di essi sono erogati attraverso politiche di billing "pay-per-use", ovvero sono proposti a prezzi molto contenuti e conteggiandone i costi solo in funzione dell'effettivo uso dei servizi scelti.

Il pacchetto Google Apps, che spesso proponiamo ai nostri clienti, fornisce un servizio di posta professionale e sicuro integrato con tutte le principali applicazioni utili alla produttività "office" (e.g. documenti, fogli di calcolo e presentazioni).

Un altro dei principali vantaggi di queste applicazioni Cloud è quello di consentire l'editing simultaneo, che abilita più utenti a lavorare insieme e, volendo, allo stesso tempo. Non è più necessario quindi scambiarsi pesanti file come allegati o anche disporre documenti in aree di storage condivise, perché i vostri documenti risiedono sempre disponibili e "live", conservati in tutte le loro versioni che avrete sviluppato nel tempo.

Con Google Apps ad esempio questo è possibile per i documenti, i fogli di calcolo o le presentazioni, che possono essere anche convertiti in siti web con pochi click; è possibile poi creare pagine web di sondaggi e moduli (web form), presentare i documenti attraverso il web a singole persone, gruppi, oppure renderli pubblici per un accesso generalizzato e senza alcun limite di storage (non viene conteggiato lo spazio utilizzato per i documenti generati attraverso le apps di Google). Infine, gli strumenti di collaborazione prevedono anche la possibilità di aprire delle chat contestuali ai documenti in lavorazione oppure delle audio/video conference call (hangouts).

Se volete approfondire l'argomento trattato, è possibile consultare il nostro sito sui servizi Cloud di base all'indirizzo web http://cloud.icoa.it/; inoltre, potete come sempre contattarci per progetti e consulenza personalizzata al nostro indirizzo di posta elettronica [email protected]

Daniele Mazzucchi

Daniele nasce a Roma il 4 maggio 1970, è il Direttore di Produzione; inizia giovanissimo a occuparsi di sistemi di rete e di telematica in generale; fonda Nexus nel 1992, uno dei primi provider internet italiani, e successivamente IstriaOnLine, il primo provider internet in Croazia. Attraverso la sua società, la Nexus, partecipa attivamente alla fondazione della naming authority italiana, che diverrà successivamente il registro italiano internet (ccTLD.it). Nel 1999 lascia le sue attività per dedicarsi come professionista indipendente alla web application, collaborando con molte grandi aziende come BPM, IMI San Paolo, Mercedes-Benz Finanziaria; diventa successivamente, nel 2000, Direttore di Produzione di EFM Engineering, dove progetta in particolare una delle prime piattaforme FAD italiane AICC based. Nel 2003 avvia un nuovo progetto imprenditoriale entrando in ICOA, dove sviluppa il settore internet seguendo in prima persona la web application e il marketing online. Guarda il profilo di Daniele su Linkedin.