ChromeOS FTW

Scritto da -

Oggi vi vogliamo parlare di alcune soluzioni ChromeOS, che riteniamo molto interessanti per il lavoro in ufficio e da casa: il Chromebook e il Chromebase.

Entrambi questi prodotti sono basati sul Sistema Operativo Chrome OS, che permette  di lavorare in piena libertà attraverso il Cloud, con tutta la sicurezza di Google.
Il Chromebook e il Chromebase funzionano utilizzando Suite di strumenti scaricabili come App, attraverso il Chrome Web Store in maniera gratuita.

Alcuni nostri clienti stanno già sperimentando i vantaggi di questa soluzione, che possiamo riepilogare in nove punti:

chromebase

9 Motivi per acquistare un Chromebook/Chromebase

1.Semplicità ed efficienza
Per loro natura, i prodotti ChromeOS si prestano ad un'esperienza d’uso basata sulla efficienza. Si lavora a schermo intero per la maggior parte del tempo, è  intuitivo per tutti, con un menu Start di applicazioni e i pulsanti per chiudere e minimizzare le finestre come fa Windows; inoltre, l’uso del sistema ChomeOS garantisce di fatto l’immunità ai virus informatici comuni in MS Windows.

2. Velocità
Nessun altro dispositivo offre tanta velocità per un prezzo così basso. ChromeOS è una piattaforma che non soffre della pesantezza di servizi o processi in quanto il Sistema è improntato sul Cloud. Il tempo di avvio è compreso tra i 4 e i 10 secondi.

3. Economico
Il Chromebook/base costano tra i 300 e i 400 Euro ed offrono il miglior rapporto qualità prezzo che si può trovare sul mercato oggi.

4.Affidabilità
ChromeOS è basato su Linux e gode di un livello impareggiabile di affidabilità. Essendo privo di programmi installati localmente, il computer non può essere preda di virus e malware.
Ciò significa un risparmio di costi per le imprese e minori perdite di tempo nel dover fronteggiare eventuali infezioni.

5.Il lavoro è basato sul browser
La principale preoccupazione  riguardo al Chromebook, è quella di non poter usare i programmi del PC? La maggior parte di ciò che facciamo oggi si fa con un browser web. Chrome è stato equipaggiato con applicazioni, addons ed estensioni, tutti i programmi di cui avrete bisogno sono dentro al browser, funzionanti anche senza connessione internet, ovvero offline.

6.Applicazioni
Chi pensa che il Chromebook/base non sia altro che un browser web dovrebbe rivedere le sue idee. Basta guardare l'app Store Google Chrome per scoprire, oltre alle numerose estensioni, le applicazioni desktop di Chrome e le applicazioni che funzionano anche offline. Tra le app ci sono le app Google Documenti per scrivere come in Word, Fogli di calcolo come Excel, editor di foto simili a Photoshop, Gmail, editor video, app per sentire musica, per vedere video/film e tanto altro.

7. Lo spazio Cloud
Il Chromebook/base è molto veloce anche perchè dotato di un'Unità SSD con lo spazio necessario per scaricare file da internet. I file però possono essere salvati sullo spazio cloud offerto da Google Drive che, per chi usa un Chromebook, diventa di 100 GB. In Chrome i file salvati in Google Drive possono essere aperti anche offline senza internet. Ovviamente poi si possono usare anche altri servizi di archiviazione cloud come ad esempio OneDrive di Microsot, oppure DropBox.

8. Integrazione con Google Apps
Se un'azienda usa Google Apps, i suoi dipendenti possono usare con piena efficienza i Chromebook per lavorare al suo interno in sicurezza, con la gestione centralizzata dei singoli device.

9. Si può usare come un PC normale
Tra le applicazioni fornite dal WebStore di Chrome c'è anche Chrome Remote Desktop che permette di collegarsi in desktop remoto al PC principale.
In desktop remoto via internet, ovunque si vada, per usare quei programmi che non possono essere sostituiti da applicazioni web.

In conclusione, il Chromebook ed il Chromebase sono strumenti ideali per la gran parte degli utenti che lavorano col computer ogni giorno, che viaggiano e che hanno bisogno di velocità. Icoa vi offre la possibilità di scelta di vari modelli: per maggiori informazioni potete inviare una mail all’indirizzo [email protected]

Daniele Mazzucchi

Daniele nasce a Roma il 4 maggio 1970, è il Direttore di Produzione; inizia giovanissimo a occuparsi di sistemi di rete e di telematica in generale; fonda Nexus nel 1992, uno dei primi provider internet italiani, e successivamente IstriaOnLine, il primo provider internet in Croazia. Attraverso la sua società, la Nexus, partecipa attivamente alla fondazione della naming authority italiana, che diverrà successivamente il registro italiano internet (ccTLD.it). Nel 1999 lascia le sue attività per dedicarsi come professionista indipendente alla web application, collaborando con molte grandi aziende come BPM, IMI San Paolo, Mercedes-Benz Finanziaria; diventa successivamente, nel 2000, Direttore di Produzione di EFM Engineering, dove progetta in particolare una delle prime piattaforme FAD italiane AICC based. Nel 2003 avvia un nuovo progetto imprenditoriale entrando in ICOA, dove sviluppa il settore internet seguendo in prima persona la web application e il marketing online. Guarda il profilo di Daniele su Linkedin.