Google aggiorna l’Algoritmo del “Mobile-friendly”

Scritto da -

Ormai da mesi Google aveva annunciato che sarebbe stato penalizzato l'uso degli "interstitial", ovvero dei banner pubblicitari invasivi nelle pagine web che appaiono fra il risultato di una ricerca e il "clic" che ci dovrebbe condurre alla pagina di contenuto vero e proprio. Questo tipo di tecnica sarebbe stata considerata penalizzante per il ranking.

In questa lista dei "cattivi" sono state ricomprese in realtà tutte le comunicazioni "intermedie", che rallentano l'arrivo dell'utente al contenuto effettivamente collegato al risultato di una ricerca.

Come probabilmente saprete, Google ha introdotto il segnale di posizionamento mobile-friendly all'inizio di quest'anno e ha fornito anche i webmaster di un utile strumento di test, in modo che possano assicurarsi che le loro pagine siano in accordo con gli standard qualitativi del motore di ricerca.

Ma le nuove regole sugli elementi "interstitial" potrebbero causare il fallimento del test anche per siti web che in precedenza superavano questa la prova.

Google ha annunciato infatti che la nuova regola è già attiva, ufficialmente integrata nell'algoritmo che "giudica" le pagine dei siti web.

Per maggiori informazioni su questo argomento, ovvero per ottenere una consulenza mirata per il vostro sito web, potete come sempre mandare una mail all'indirizzo [email protected]

Daniele Mazzucchi

Daniele nasce a Roma il 4 maggio 1970, è il Direttore di Produzione; inizia giovanissimo a occuparsi di sistemi di rete e di telematica in generale; fonda Nexus nel 1992, uno dei primi provider internet italiani, e successivamente IstriaOnLine, il primo provider internet in Croazia. Attraverso la sua società, la Nexus, partecipa attivamente alla fondazione della naming authority italiana, che diverrà successivamente il registro italiano internet (ccTLD.it). Nel 1999 lascia le sue attività per dedicarsi come professionista indipendente alla web application, collaborando con molte grandi aziende come BPM, IMI San Paolo, Mercedes-Benz Finanziaria; diventa successivamente, nel 2000, Direttore di Produzione di EFM Engineering, dove progetta in particolare una delle prime piattaforme FAD italiane AICC based. Nel 2003 avvia un nuovo progetto imprenditoriale entrando in ICOA, dove sviluppa il settore internet seguendo in prima persona la web application e il marketing online. Guarda il profilo di Daniele su Linkedin.