Corsi di formazione per Google Apps

Scritto da -

ICOA organizza corsi di formazione all’uso delle Google Apps presso la propria sede o in quella del Cliente, sulla base del livello dei partecipanti e delle intese stabilite. Il corrispettivo per la partecipazione ai corsi collettivi presso ICOA è di € 150 + IVA a persona per sessione, con un massimo di 8 partecipanti e  4 ore di durata (cod. GAI-FI1).
In alternativa, è possibile organizzare incontri di formazione nella sede del Cliente al costo di € 500 + IVA per sessione, con un massimo di 12 partecipanti e 4 ore di durata (cod. GAI-FC8). In questo secondo caso, il Cliente deve mettere a disposizione un locale adeguato, la connessione ad Internet ed un numero di postazioni di lavoro sufficiente per le esercitazioni. Un grande schermo è ideale ma non strettamente necessario.

Un esempio di programma formativo è il seguente:

Primo incontro (con le Google Apps attive su un dominio di prova)

  1. Vantaggi e utilizzo del client web di posta elettronica (Gmail) con particolare attenzione agli aspetti legati alla migrazione dai software tradizionali, già in uso presso il Cliente.
  2. Utilizzo dello storage cloud Google Drive.

Secondo incontro (dopo l'attivazione del nuovo sistema di posta elettronica sul dominio del Cliente)

  1. Domande e risposte sull'esperienza dei primi giorni d’uso.
  2. Spiegazioni su come trasportare su Gmail la posta che ancora si trova memorizzata localmente sui PC degli utenti.
  3. Spiegazioni sulle funzioni più avanzate, a seconda del tempo residuo, con particolare riferimento all'autenticazione a tre fattori per la protezione degli account.
Daniele Mazzucchi

Daniele nasce a Roma il 4 maggio 1970, è il Direttore di Produzione; inizia giovanissimo a occuparsi di sistemi di rete e di telematica in generale; fonda Nexus nel 1992, uno dei primi provider internet italiani, e successivamente IstriaOnLine, il primo provider internet in Croazia. Attraverso la sua società, la Nexus, partecipa attivamente alla fondazione della naming authority italiana, che diverrà successivamente il registro italiano internet (ccTLD.it). Nel 1999 lascia le sue attività per dedicarsi come professionista indipendente alla web application, collaborando con molte grandi aziende come BPM, IMI San Paolo, Mercedes-Benz Finanziaria; diventa successivamente, nel 2000, Direttore di Produzione di EFM Engineering, dove progetta in particolare una delle prime piattaforme FAD italiane AICC based. Nel 2003 avvia un nuovo progetto imprenditoriale entrando in ICOA, dove sviluppa il settore internet seguendo in prima persona la web application e il marketing online. Guarda il profilo di Daniele su Linkedin.