Giochi online: indovina le query con Google Feud

Scritto da -

Oggi vi parliamo di una novità nel mondo dei giochi online, si chiama Google Feud e consiste nell'indovinare le prime 10 risposte che Google suggerisce quando si inizia a scrivere una query di ricerca.

Qualche mese fa vi abbiamo parlato di Query, un gioco da tavolo, che presto sarà disponibile anche come app, che consiste nell'indovinare il primo suggerimento che Google darebbe per terminare la query di ricerca.

Google Feud parte da un concetto simile, ma si differenzia, prima di tutto, perché rientra nella categoria dei giochi online, poi perché le risposte non sono mai uguali. Il gioco, infatti, si basa sulla API di Google, che restituisce al programma risposte aggiornate costantemente, come dichiarato direttamente dal suo inventore:  Google Feud is a web game based on the Google API. We select the questions, then the results are pulled directly from Google's autocomplete.

Come funziona Google Feud

Tra i giochi online è tra i più semplici e intuitivi, per iniziare a giocare, infatti, basta scegliere una categoria tra Cultura, Persone, Nomi e Domande. A questo punto il gioco ci propone l'inizio della query e una tabella con dieci numeri (che nascondo i primi dieci suggerimenti che restituisce Google, che corrispondo alle risposte corrette).

Il funzionamento di Google Feud, uno die più simpatici giochi online di questo periodo

A questo punto bisogna solo scrivere la nostra risposta e vedere se è corretta o meno. Dopo 3 errori, Google Feud ci restituisce il game over e tutte le risposte corrette, che non mancheranno, spesso e volentieri, di farci fare grosse risate!

Un esempio?

Ecco le risposte, nella categoria "Domande", per la query "It's cool to"

Esempio di risposte di Google Feud per la query it's cool to

Purtroppo al momento il gioco è disponibile solo in lingua inglese, quindi per noi risulta più difficile, ma questo ostacolo non impedisce di iniziare una manche dopo l'altra per scoprire le domande più folli fatte sul web.

Nota positiva: Google Feud è mobile friendly, il che significa che ci si può cimentare anche fuori casa, per far passare più velocemente le attese.

Giulia Barbato

Ho una doppia anima: digitale e analogica! Ho iniziato la mia carriera nell’ambito dell’editoria, occupandomi di comunicazione, ufficio stampa e redazione. La mia forte passione per il mondo del Web mi ha portata a cambiare settore e a specializzarmi sempre più nel campo del Web Marketing e delle PR online, senza mai però rinnegare il mio interesse verso il mondo “cartaceo”.