Protocollo SPDY creato da Google

Scritto da -

Il protocollo avanzato per comunicazioni Sicure e veloci utilizzato oramai da Facebook, Google, WordPress ed altri, lo SPDY.

SPDY non è pensato per sostituire completamente il protocollo HTTP, bensì  per veicolare HTTP al suo interno in modo da ridurre il caricamento delle pagine web senza perdere la compatibilità con le applicazioni preesistenti.

In questo video mettono in relazione il protocollo HTTP con lo SPDI e la differenza è impressionante. Riagganciandomi al post scritto l'8 Dicembre su L'importanza della Velocità di un sito è doveroso passare a questo nuovo protocollo per essere più puntuali nella visualizzazione dei risultati di ricerca.

La connessione SPDY corre su SSL, che consente la navigazione più sicura.

Qui potete verificare se il vostro sito supporta o meno SPDY

 
Daniele Mazzucchi

Daniele nasce a Roma il 4 maggio 1970, è il Direttore di Produzione; inizia giovanissimo a occuparsi di sistemi di rete e di telematica in generale; fonda Nexus nel 1992, uno dei primi provider internet italiani, e successivamente IstriaOnLine, il primo provider internet in Croazia. Attraverso la sua società, la Nexus, partecipa attivamente alla fondazione della naming authority italiana, che diverrà successivamente il registro italiano internet (ccTLD.it). Nel 1999 lascia le sue attività per dedicarsi come professionista indipendente alla web application, collaborando con molte grandi aziende come BPM, IMI San Paolo, Mercedes-Benz Finanziaria; diventa successivamente, nel 2000, Direttore di Produzione di EFM Engineering, dove progetta in particolare una delle prime piattaforme FAD italiane AICC based. Nel 2003 avvia un nuovo progetto imprenditoriale entrando in ICOA, dove sviluppa il settore internet seguendo in prima persona la web application e il marketing online. Guarda il profilo di Daniele su Linkedin.